Biolabor

La protezione unificata di tutto.

È oramai di dominio pubblico l’interesse in ambito scientifico e sanitario rivolto negli ultimi anni verso il fenomeno dei campi elettromagnetici e ancora più in generale ai biocampi.
Tutta la fisica del secolo scorso è riuscita ad identificare con estrema precisione la costituzione degli organismi viventi come entità complesse formate da materia visibile e materia non visibile ai nostri occhi solo perché irradiante energia più veloce di quella che siamo abituati a captare e decodificare.
Per lo stesso principio anche la terra, l’ambiente inteso come un organismo vivente composto da corsi d’acqua, flora e in senso lato da tutto quel materiale comunque biologicamente attivo, emana energia strutturata in reticolati, campi, intersezioni, nodi.

Il normale equilibrio da sempre intercorso tra un ambiente e gli esseri che lo abitano ha garantito una sopravvivenza prospera all’ecosistema nel suo insieme, cosa questa che ora ha portato la razza umana dalla quasi estinzione durante l’ultima era glaciale solo 12000 anni fa, all’aver sorpassato i 7.000.000.000 di persone.
Questa stessa energia è indispensabile a tutti gli esseri viventi, che la ricercano e se ne nutrono in modo armonicamente naturale: pensate a quei fiori che ruotano su loro stessi al variare delle ore del giorno, e a quegli animali che continuano a spostarsi alla ricerca di un particolare luogo di riposo che una volta trovato non lasceranno più.

Il problema per noi è nato con l’avvento della moderna tecnologia e lo sfruttamento dei campi elettrici e magnetici che hanno creato una banda di interferenza fissa tra il nostro biocampo e quello terrestre.
Wi.fi, cordless, cavi dell’alta tensione, sistemi elettrici casalinghi, forni a microonde, ripetitori non fanno altro che emettere su bande di frequenza che inquinano il segnale portante terrestre, tanto importante per il mantenimento del nostro equilibrio psico-fisico ottimale.

La nostra azienda fin dal principio si è imposta nel panorama internazionale per le sue applicazioni efficaci sul ripristino dell’equilibrio soprattutto del sonno e dell’ambiente domestico, portando a risultati eccezionali.

Incontro tra lo scienziato Russo Konstantin Koroktov ed il ricercatore italiano e fondatore Bruno Schirato.

Recentemente ci siamo resi conto dell’importanza del mantenimento di tale equilibrio ottimale anche fuori dalle mura domestiche o lavorative. Per questa ragione abbiamo creato il dispositivo Biolabor®, un indumento di facile vestibilità, che permette grazie all’intelligente applicazione della legge biofisica di Lenz, di essere permeati ed avvolti dalle più vitali e portanti frequenze che potranno finalmente, in ogni momento ed in ogni luogo, rigenerare il nostro organismo.

Per rendere ancora più oggettivabile le prestazioni incredibili di questo regalo all’umanità, abbiamo sottoposto il nostro dispositivo ad una sperimentazione tramite l’utilizzo dell’apparecchiatura diagnostica Bio-well®, brevetto dello scienziato Konstantin Korotkov, regolarmente utilizzata nei centri rianimazione degli ospedali Russi. L’utilizzo di questo strumento di indagine permette la valutazione dello stato organico, dello stato emozionale e dello stato energetico dei soggetti testati.

Presso l’Accademia Tesla di Torino sotto la direzione dell’esperto del Metodo Bio Well il Dott. Maurizio Forza abbiamo eseguito una serie di (10+ 1) test ( 10 dispositivi reali ed uno placebo ) con altrettanti soggetti sottoposti ad una prima valutazione (colonna 2 ) rilevando i dati una seconda volta dopo 10 minuti con l’uso del Biolabor (seconda colonna ) e , terza volta dopo 20 minuti (terza colonna ). Vai a Test Biolabor Accademia Tesla per vedere i risultati dei test.

Le incredibili potenzialità di questo presidio, si inseriscono a pieno titolo nel più grande dei progetti che il genere umano ha mai pensato di creare: quello che restituisce a sé stesso la capacità di ricominciare ad integrarsi alla natura secondo le regole che essa ha scelto per sé. Ricominciare a interagire con i bio-campi fondamentali dell’ecosistema terrestre ci garantirà salute e prosperità, annullando tutti quei tentativi che la società moderna sta facendo per boicottarsi.

Grazie al nostro BIOLABOR® diviene possibile riaffidare a tutti la più grande e bella delle missioni: prosperare in salute ed armonia con tutto il creato.

Noi ci crediamo.
Credeteci con noi.

Dott. Maurizio Forza
Responsabile Accademia Tesla Severino Doppi

A CAUSA DELLA CRESCENTE POPOLARITÀ DEI DISPOSITIVI WIRELESS PERSONALI chi porta con sé uno smartphone è esposto in ogni momento e cioè sia in fase attiva che passiva a onde radio da molte fonti diverse. COMPRESO LO Smartphone stesso che emette circa 1,5 W in continuità ovvero 24 0re su 24 .
Perciò oltre alle PRECAUZIONI conosciute durante l’uso e cioè in fase attiva del tuo telefonino ora hai la possibilità di evitare anche nella fase passiva l’impatto violento sul corpo delle onde radio, depositando il tuo telefonino nell’apposito alloggiamento SCHERMATO di cui il dispositivo Biolabor è dotato.

Test con misuratore di Campo a banda ultralarga della ditta Rohde & Schwarz.

Misure elettroniche effettuate, con rilevazione sotto controllo universitario , prima senza Dispositivi Bioriposo e dopo con Dispositivi Bioriposo , utilizzando strumenti calibrati come campioni secondari , hanno rilevato coefficienti di attenuazione dell’elettrosmog molto prossimi al 100% , passando dai 40 mVa metro rilevati nell’ambiente libero a 1,04 mV a metro sul dispositivo Bioriposo per la notte ed a 1,00 mVa metro all’interno del dispositivo indossabile Biolabor. Sono stati effettuati altri rilevamenti in varie zone come ad esempio al centro di Roma trovando livelli di elettrosmog più elevati nell’ambiente (tipo 0,2 V/m, ovvero oltre 5 volte più elevati dell’esempio precedente) ed ottenendo attenuazioni tramite i dispositivi Bioriposo che hanno portato ad avere segnali dell’ordine dei 5 mV/m con attenuazioni sempre dell’orine del 97% . La protezione individuale è , quindi, pressoché omogenea ed è risultata inoltre indipendente dalla quantità di segnale più o meno elevata presente nell’ambiente che si misura in V/m o sottomultipli mV/m ( Volt a metro o sottomultipli millivolt a metro).

RELAZIONE MISURE DI ATTENUAZIONE ELETTROSMOG su DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE dell’Azienda BIORIPOSO S.r.l.