­

Migliorate la qualità della vostra vita con:

Full-Point Technology & Bioriposo Life style

Nuovo Brevetto per invenzione industriale: Dispositivo di protezione da Elettrosmog102018000002816/18

L’obiettivo della nostra azienda è progettare, produrre e distribuire prodotti per la tutela della salute della persona.

In questi ultimi decenni c’è stato un sovraccarico della rete di distribuzione elettrica con Transienti (interruzioni transitorie di corrente), picchi ed armoniche che causano una forma insidiosa di inquinamento elettrico da radiofrequenze, chiamato “Elettricità Sporca”. Questa si diffonde negli edifici lungo i fili elettrici che agiscono come antenne.

Sempre negli ultimi decenni c’è stato anche un forte incremento nelle radiotrasmissioni sia televisive che radio nonché dei sistemi di telefonia provocando un forte inquinamento da onde radio che genericamente è definito Elettrosmog.

Dal punto di vista della protezionistica la via più semplice sembra quella dello schermaggio degli ambienti ma il sistema è meno efficace e praticabile di quanto si pensi sia perché gli schermi dovrebbero essere totali e collegati a terra e sia perché è impossibile far vivere esseri umani praticamente in una gabbia di Faraday .

La Bioriposo&Full-Point da molti anni ha studiato ed affrontato il problema con l’obiettivo di arrivare ad una soluzione evitando invece qualsiasi forma di schermatura ed attraverso una ricerca” fisico storica” a convertire i campi elettromagnetici e renderli adatti ad essere tollerati dal corpo umano riuscendoci attraverso delle applicazioni della Legge di Lenz generalizzata che le ha permesso di progettare e creare dei prodotti protetti da depositati brevetti basati sulla protezione individuale .

I brevetti precedenti erano rivolti alla protezione del posto letto così che i soggetti dove comunque passano il 30% della loro vita potessero riposare in una zona protetta.


Biolabor Biodispositivo

Proseguendo nella sua attività di studio e ricerca la Bioriposo & Full-Point ha sviluppato ulteriori sistemi di protezione anche in conseguenza alle continue e repentine variazioni dell’aumento degli inquinanti da Elettrosmog e dell’aumento dei valori in ordine di frequenze superiori a 2,5 GHz ( telefonia 5 G).

Recentemente con il contributo del Professor Bruno Brandimarte sono state studiate e brevettate delle soluzioni che si concretizzano ancora una volta in sistemi di protezione individuale il cui principio fisico si basa sulla legge Lenz-Faraday- Neumann .

Tali soluzioni per le loro caratteristiche costruttive sono fortunatamente e facilmente fruibili da chiunque ed in tutte le fasi della vita quotidiana .

Tali protezioni intervengono in maniera importante , su un larghissimo spettro di frequenza ed è applicabile su vari sistemi sia per il letto che indossabili , aumentando di molto , il tempo di protezione del corpo umano , portandolo tra fase di riposo e fase di lavoro/tempo libero , ad almeno il 60% ed oltre , della giornata.

Misurazioni elettroniche effettuate, con rilevazione sotto controllo universitario , prima senza Dispositivi Bioriposo e dopo con Dispositivi Bioriposo , utilizzando strumenti calibrati come campioni secondari , hanno rilevato coefficienti di attenuazione dell’elettrosmog molto prossimi al 100% , passando dai 40 mVa metro rilevati nell’ambiente libero a 1,04 mV a metro sul dispositivo Bioriposo per la notte ed a 1,00 mVa metro all’interno del dispositivo indossabile . Sono stati effettuati altri rilevamenti in varie zone come ad esempio al centro di Roma trovando livelli di elettrosmog più elevati nell’ambiente (tipo 0,2 V/m, ovvero oltre 5 volte più elevati dell’esempio precedente) ed ottenendo attenuazioni tramite i dispositivi Bioriposo che hanno portato ad avere segnali dell’ordine dei 5 mV/m con attenuazioni sempre dell’orine del 97% . La protezione individuale è , quindi, pressoché omogenea ed è risultata inoltre indipendente dalla quantità di segnale più o meno elevata presente nell’ambiente che si misura in V/m o sottomultipli mV/m ( Volt a metro o sottomultipli millivolt a metro).

I campi elettromagnetici anche se di frequenza non ancora nel campo delle radiazioni ionizzanti hanno però effetti cumulativi sul metabolismo delle strutture viventi ovvero pur non provocando immediatamente un tumore come le radiazioni però alterano il metabolismo e dopo ad esempio alcune migliaia di secondi (ovvero giorni) provocano un effetto simile ad una radiazione ionizzante.

Professor Bruno Brandimarte
Docente di ruolo ordinario di Misure Elettroniche

La passiva privazione della naturale esposizione al campo magnetico terrestre può influire negativamente sul nostro benessere fisico e mentale

BISOGNA SAPERE CHE il corpo umano non può avere una vita normale senza le energie naturali che riceve dall’ambiente in cui vive e si sviluppa.

Otre che di luce, aria, acqua e cibo, il nostro organismo ha bisogno del campo magnetico terrestre.
Però a causa delle Influenze Elettromagnetiche e di una serie di fattori contemplati dalla Geobiologia, il nostro corpo non riesce ad averne tutti i benefici.

Cos’è la Geobiologia?

La Geobiologia è una disciplina che coinvolge la Medicina, l’Architettura e la Fisica e si occupa delle relazioni tra l’uomo e l’ambiente.

La struttura del terreno su cui è costruita la casa, il suo orientamento, i materiali del letto, i corsi d’acqua sotterranei, nonché la presenza di onde radio nell’ambiente, influenzano la vita di chi ci abita.

Scoprite le nostre soluzioni per ogni momento della vostra giornata, protezione H24.