ELETTROSMOG DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE dell’Azienda BIORIPOSO S.r.l.

MISURE DI ATTENUAZIONE – RELAZIONE

Obiettivo :

L’obiettivo delle presenti misurazioni è quello di verificare l’efficacia della protezione dall’elettrosmog offerta dai dispositivi prodotti dalla Bioriposo Srl denominati “Biolabor RCT” (indossabile) e “Bioriposo RC ” (letto) .

Si cercherà anche di determinare il coefficiente di attenuazione dei segnali ambientali dovuti alla radiofrequenza presente nell’ambiente.

Metodo :

Verranno effettuate due serie di misure (rilevazioni) utilizzando l’ oscilloscopio RTO1022 della Rohde & شفارتز , strumento a larghissima banda : 2 GHz di captazione che permette di visualizzare tutti i segnali presenti nell’ambiente a partire dai disturbi di rete a 50 Hz fino a tutta la gamma delle radiotrasmissioni (anche televisive nonché dei telefoni cellulari a 4 g e 5 G ) e quindi WI-FI.

Tali segnali saranno captati dall’ambiente ed inviati all’oscilloscopio attraverso una apposita antenna a quadro di 25 cm di lato e quindi con uno sviluppo complessivo di 1 metro .

N.B. Nel terminecaptazionesi intende che i segnali presenti nell’ambiente vengono comunque captati dalla nostra antenna anche se non in calibrazione ( ampiezza non precisa ) con lo strumento ma poiché essendo i segnali fuori banda in percentuale minima rispetto al captato , risultano ininfluenti ai fini statistici del nostro esperimento.

Nella prima serie di misurazioni, con l’antenna posizionata al centro della stanza d’osservazione abbiamo rilevato la quantità di elettrosmog presente ,misurata in V/m (volt a metro) .

Nella seconda serie di misurazioni abbiamo proceduto ai rilevamenti sui dispositivi :

a- posizionando l’antenna a quadro all’interno del dispositivo indossato “Biolabor RCT” .

b- posizionando l’antenna a quadro sopra il dispositivo notte , disteso “Bioriposo RC ”.

Effettuate le misure e registrati i dati rilevati si procede al confronto quantitativo dei valori rilevati come segue:

Rilevamento ambientale :

1 – sensibilità dell’oscilloscopio 20 mV a divisione

2 – Valore rilevato 2 divisioni ovvero 40 mV/m (40 mV a metro).

Rilevamento sul dispositivo indossabile Biolabor RCT :

a – sensibilità dell’oscilloscopio 2 mV a divisione

b – Valore rilevato all’interno del dispositivo indossato “ Biolabor RCT “ 0,5 divisioni ovvero 1 mV/m (1 mV a metro).

Rilevamento sul dispositivo notte Bioriposo RC :

a – sensibilità dell’oscilloscopio 2 mV a divisione

b – Valore rilevato sulla superficie del dispositivo notte “Bioriposo RC” 0,52 divisioni ovvero 1,04 mV/m (1,04 mV a metro).

Conclusioni :

Dai rilevamenti effettuati si rileva che l’attenuazione dell’elettrosmog è del 97,5 % nel caso del dispositivo Biolabor RCT con residuo del 2,5 % .

Dai rilevamenti effettuati si rileva che l’attenuazione dall’elettrosmog è del 97,3 nel caso del dispositivo Bioriposo RC con residuo del 2.7% .

In conclusione come si evince dai dati sopraelencati la protezione individuale dall’elettrosmog offerta dai due dispositivi della Bioriposo S.r.l. è molto vicina al 100% e tra loro pressochè omogenea ed è inoltre indipendente dalla quantità del segnale più o meno elevata presente nell’ambiente che si misura in V/m o sottomultipli mV/m (Volt a metro o sottomultipli millivolt a metro).

Nettuno 19.06.2018

In fede ا. برونو برانديمارتي